OBIETTIVO SPECIFICO DEL CORSO DI INTRODUZIONE ALL’APICOLTURA

L’obiettivo specifico del corso di introduzione all’apicoltura, oltre alla promozione dell’educazione alla sostenibilità, è
quello di trasferire conoscenze e abilità pratiche mirate alla corretta gestione delle famiglie, al miglioramento della resa
produttiva e alla salvaguardia del loro stato di salute.

MODULI FORMATIVI
Modulo 1 FORMAZIONE TEORICA ONLINE | 6 ORE
2 Lezioni teoriche IN PRESENZA
Lezione 1 (3 ore)
Introduzione, anatomia e patologie
Introduzione al mondo dell’apicoltura. Anatomia e fisiologia, etologia, biologia e comportamento
sociale delle api; Le patologie principali e la loro cura. Uso dei DPI, presentazione di un’arnia razionale.
Lezione 2 (3 ore)
Flora apistica, gestione produttiva degli alveari
La flora apistica, scelta della postazione, sviluppo delle famiglie ed entrata in produzione. Sciamatura
e formazione nuclei. Uso del melario. Apicoltura stanziale e nomade. Invernamento. Nozioni di BDA.

Modulo 2 FORMAZIONE PRATICA IN CAMPO | 14 ORE

Attività pratica in apiario e in laboratorio avente la finalità di consentire ai partecipanti l’applicazione
delle conoscenze e competenze teoriche acquisite durante la formazione. Grazie a questa azione i
partecipanti hanno l’opportunità di sviluppare competenze pratiche, acquisire familiarità con il
contesto lavorativo e affinare le abilità specifiche richieste nel rispetto di elevati standard di qualità.

 INFORMAZIONI IMPORTANTI 

L’attività sarà condotta da Massimo Licini e Daniela Di Leva (Tecnici Agenzia LAORE Sardegna) per la formazione pratica e teorica, da Angelo Cadelano (Istrù formazione e sviluppo) per ciò che concerne i laboratori, con la collaborazione dell’Istituito Agrario Duca Degli Abruzzi di Elmas. L’attività d’aula e in apiario si svolgerà interamente presso il Parco Regionale Naturale Molentargius-Saline mentre i laboratori di smielatura e invasettamento presso l’Istituto Agrario Duca degli Abruzzi. Il calendario degli appuntamenti potrebbe subire variazioni motivate da esigenze di tipo organizzativo o a causa di condizioni climatiche avverse non prevedibili con largo anticipo. 

SICUREZZA IN APIARIO 

Prima dell’avvio della formazione pratica in apiario, e durante la stessa, occorre essere a conoscenza che il corso comporta operazioni aventi una certa tipologia di rischio, nonostante l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, senza i quali non sarà possibile recarsi in apiario. Sarà cura dell’organizzazione dotare gli allievi degli indumenti protettivi e si raccomanda di rispettare rigorosamente le indicazioni fornite prima e durante le attività in apiario. 

Prima dell’avvio delle attività pratiche in apiario è vivamente consigliato sottoporsi preventivamente al RAST test (Radio Allergo Sorbent Test), ovvero l’esame di laboratorio che misura nel sangue venoso il livello delle IgE (immunoglobuline) specifiche, prodotte in questo caso verso il veleno di Apis Mellifera. A titolo meramente informativo il costo del RAST test, che è possibile eseguire anche senza impegnativa nella maggior parte dei laboratori di analisi pubblici e privati convenzionati, ha un costo base di circa 15/20 euro (il costo varia in base al laboratorio che esegue l’analisi). 

I partecipanti al corso di apicoltura hanno diritto di partecipare al laboratorio di degustazione del miele che si svolgerà durante l’autunno. 

Torna in alto